Inchiesta commesse Anas, Tommaso Verdini chiede patteggiamento

84 Visite

Tommaso Verdini, finito agli arresti domiciliari lo scorso 28 dicembre nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Roma sulle commesse Anas, ha chiesto di patteggiare una pena a due anni e dieci mesi. Una richiesta su cui dovrà esprimersi la procura. Nelle scorse settimane i pm di piazzale Clodio avevano chiesto e ottenuto il giudizio immediato anche per Fabio Pileri, socio di Tommaso Verdini nella Inver. Nell’inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Ielo, si ipotizzano i reati di corruzione e turbativa d’asta.

adnkronos

News dal Network

Promo