Rfi e Trenitalia su lavori programmati Linea Adriatica –

93 Visite

Rete Ferroviaria Italiana, società capofila del Polo Infrastrutture del Gruppo Fs Italiane, effettuerà lavori di potenziamento infrastrutturale e tecnologico, fra San Vito Lanciano (Pe) e San Severo (Fg), sulla linea Pescara-Foggia, dall’8 al 12 aprile e dal 15 al 19 aprile, garantendo la circolazione dei treni a lunga percorrenza nel weekend del 13 e 14 aprile. 

Gli interventi programmati sono necessari per continuare a garantire gli standard di affidabilità dell’infrastruttura e puntano a uno sviluppo tecnologico e prestazionale dell’infrastruttura, in grado di assicurare una maggiore regolarità del servizio ferroviario ed un incremento della capacità della rete, con benefici in termini di puntualità e, a regime, una ottimizzazione dei tempi di viaggio. 

Diversi i cantieri aperti: nella Galleria San Giovanni (lunga oltre 9 km), in Abruzzo, sarà realizzato un nuovo sistema di Water Drain System* per il drenaggio delle acque meteoriche che consentirà di aumentare l’affidabilità della linea. Nella tratta fra Ripalta e Lesina saranno effettuati lavori idraulici propedeutici al raddoppio della tratta. Contestualmente nella stazione di Foggia saranno effettuati interventi di sostituzione deviatoi e lavori propedeutici la realizzazione del futuro Apparato Centrale Computerizzato (Acc). Nella stazione di Campomarino, in Molise, saranno effettuati lavori di potenziamento che consisteranno nell’adeguamento del binario di incrocio a 750 metri, contribuendo al miglioramento e sviluppo del traffico merci su ferro sulla direttrice Adriatica. 

Nello stesso periodo, fra Fossacesia e Vasto San Salvo, saranno svolti lavori di ammodernamento tecnologico nelle gallerie Diavolo, San Donato, Vasto e Sinello, propedeutici alla realizzazione dell’Accm (Apparato Centrale Computerizzato Multistazione). L’Accm sarà una vera e propria cabina di regia centralizzata in grado di incrementare la regolarità e la puntualità del traffico treni. Saranno effettuati inoltre molti altri interventi di potenziamento e manutenzione tra Falconara ed Ancona, Varano e Loreto, nonché nelle stazioni di Cattolica, Giulianova, Ortona e Foggia.

Le attività, svolte da tecnici di Rfi e imprese appaltatrici, coadiuvati da mezzi d’opera, vedranno al lavoro oltre 250 maestranze dislocate sugli oltre 150 km di linea.

L’investimento economico complessivo è di circa 260 milioni di euro, di cui 100 milioni finanziati con fondi Pnrr.

News dal Network

Promo