Tim, quattro liste per il rinnovo del Cda

88 Visite

Sono quattro le liste per il rinnovo del Cda di Tim che sono state presentate in vista dell’Assemblea degli azionisti convocata per il 23 aprile prossimo. Oltre a quella presentata lo scorso 6 marzo dal Consiglio uscente, sono arrivate anche quelle di Merlyn Partners (società di diritto lussemburghese, che ha comunicato di essere titolare dello 0,53% del capitale composto da azioni ordinarie) che indica come presidente Umberto Paolucci e come ad Stefano Siragusa; quella di Asati (che dichiarano detenere lo 0,53% del capitale composto da azioni ordinarie) composta da 4 nomi e quella di Bluebell Capital Partners Limited (società con sede a Londra, in qualità di gestore del fondo Bluebell Active Equity Master Fund Icav, che ha comunicato essere titolare dello 0,5003% del capitale composto da azioni ordinarie), che indica Paola Giannotti De Ponti come presidente. Lo rende noto il gruppo Tim in un comunicato.

Per la nomina del Cda, la lista presentata dal Merlyn è stata costituita da Umberto Paolucci indicato come presidente, da Stefano Siragusa indicato come Ad, da Ersilia Vaudo, da Niccolò Ragnini Kothny, da Ida Claudia Panetta, da Ottavia Orlandoni. da Boris Di Nemšic, da Robert Hackl, da Boulos H.B. Doany e da Barbara Oldani. Con l’eccezione di Siragusa i candidati si dichiarano tutti indipendenti.

La lista presenta da Asati è composta da Franco Lombardi, da Alberto Brandolese, da Maurizio Matteo Decina, da Francesco Dalla Vecchia mentre la lista presenta da Bluebell è costituita da Paola Giannotti De Ponti indicata per la carica di presidente, da Paolo Amato, da Laurence Lafont, da Monica Biagiotti, da Paolo Venturoni e da Eugenio D’Amico. Tutti i candidati si dichiarano indipendenti.

Per la nomina del collegio sindacale, Vivendi (che dichiara di detenere il 23,75% del capitale) ha presentato una lista composta per quanto riguarda i sindacati effettivi da Mara Vanzetta, da Massimo Gambini, da Francesco Schiavone Panni, da Giulia De Martino e da Pietro Mastrapasqua. Per i sindaci supplenti da Massimiliano Di Maria, da Carlotta Veneziani, da Barbara De Leo e da Nicola Gualandi. In aggiunta, Vivendi, si legge nella nota di Tim, “propone – ricorrendone le condizioni – di nominare quale Presidente dell’Organo di Controllo il candidato indicato per primo nella sezione della lista relativa ai Sindaci effettivi; propone altresì di determinare in 135.000 euro annui lordi il compenso del Presidente del Collegio Sindacale, in 95.000 euro annui lordi quello dei Sindaci effettivi e in 15.000 euro annui lordi il compenso aggiuntivo spettante al Sindaco effettivo che sarà chiamato a far parte dell’Organismo di vigilanza ex d.lgs. 231/2001”.

Infine per la nomina del collegio sindacale è stata presentata una lista unitaria presentata da un gruppo di gestori di fondi e Sicav (che dichiarano di detenere complessivamente l’1,33684% del capitale composto da azioni ordinarie). La lista prevede per quanto riguarda i Sindaci effettivi: Francesco Fallacara; Anna Doro; Corrado Gatti; Raffaella Annamaria Pagani; Felice Persico. Per i sindaci supplenti: Paolo Prandi; Laura Fiordelisi; Simone Montanari; Donatella Vitanza. Il candidato indicato per primo nella Sezione della lista relativa ai Sindaci Effettivi è quello proposto quale Presidente dell’Organo di Controllo ai sensi di legge.

adnkronos

News dal Network

Promo