Salvini: “Salva-casa non è un condono e non riguarda le zone sismiche”

87 Visite

“Sulla casa stiamo lavorando non per condonare abusi esterni, ma per aiutare milioni di famiglie che non riescono a comprare o vendere casa loro perché magari il proprietario o l’inquilino precedente per una porta, un antibagno, una veranda o un soppalco ha bloccato questo bene”. Così il ministro delle Infrastrutture e vicepremier, Matteo Salvini torna a parlare del provvedimento ‘salva casa’ a margine di un convegno sull’autonomia.

“Mi sembra una cosa assolutamente ragionevole che non riguarda ovviamente le zone sismiche, archeologiche, o le ville abusive sulle spiagge”, ha aggiunto sottolineato la necessità di “far veloce: siamo alla quinta riunione con decine di soggetti, lo stiamo costruendo insieme agli ingegneri, agli architetti, ai geometri, ai notai, alle cooperative, alle imprese, ai proprietari e quindi sono contento perché dopo anni di chiacchiere questo sarà un provvedimento che aiuterà milioni di famiglie”. A chi gli domandava se sulla questione si troverà una sintesi all’interno del centrodestra, ha osservato: “Assolutamente sì, appena il testo sarà definito, perché lo stiamo ancora costruendo e migliorando, verrà presentato a tutti, penso sarà un guadagno per tutti”.

Adnkronos 

News dal Network

Promo