«Come crederete se vi parlerò di cose del cielo?», il caffè spirituale di mons. Savino

79 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE                            

  MARTEDÌ 09 APRILE 2024         

MARTEDÌ DELLA II SETTIMANA DI PASQUA

      ===??=== 

           —–•••—–

«Rallegriamoci ed esultiamo, rendiamo gloria al Signore: 

ha preso possesso del suo regno il nostro Dio,

l’Onnipotente». Alleluia. (Ap 19,7.6)

? Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO

Nessuno è mai salito al cielo, se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell’uomo.?? Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 3,7-15).

In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo: «Non meravigliarti se ti ho detto: dovete nascere dall’alto. Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai da dove viene né dove va: così è chiunque è nato dallo Spirito».

Gli replicò Nicodèmo: «Come può accadere questo?». Gli rispose Gesù: «Tu sei maestro di Israele e non conosci queste cose? In verità, in verità io ti dico: noi parliamo di ciò che sappiamo e testimoniamo ciò che abbiamo veduto; ma voi non accogliete la nostra testimonianza. Se vi ho parlato di cose della terra e non credete, come crederete se vi parlerò di cose del cielo? Nessuno è mai salito al cielo, se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell’uomo. E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna».

Parola del Signore.

MEDITAZIONE 

Santa Teresa Benedetta della Croce [Edith Stein] [(1891-1942)?carmelitana, martire, compatrona dell’Europa],?Poesia Pentecoste 1942

“Non sai di dove viene e dove va”

Chi sei, dolce luce che mi colmi 

e illumini le tenebre del mio cuore ? 

Mi guidi come la mano di una madre, 

e se mi lasciassi, 

non potrei fare un solo passo di più. 

Sei lo spazio 

che avvolge il mio essere e lo mette al tuo riparo. 

Se fosse abbandonato da te, 

sprofonderebbe nell’abisso del non essere, 

dal quale l’hai tratto per sollevarlo verso la luce. 

Tu, più vicino a me 

di me stessa, 

più intimo dell’intimo della mia anima, 

e tuttavia inafferrabile e ineffabile, 

al di sopra di ogni nome, 

Spirito Santo, Amore eterno! 

Non sei forse la dolce manna 

che dal cuore del Figlio 

trabocca nel mio cuore, 

cibo degli angeli e dei beati ? 

Lui che si è rialzato dalla morte alla vita 

ha svegliato anche me dal sonno della morte per una vita nuova. 

E giorno dopo giorno 

continua a darmi una vita nuova, 

la cui pienezza, un giorno, mi inonderà interamente, 

vita nata dalla tua vita, si, tu stesso, 

Spirito Santo, Vita eterna !

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE 

Dio onnipotente,

donaci di proclamare la potenza del Signore risorto,

per possedere in pienezza

i doni che abbiamo ricevuto come pegno di vita nuova. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,

per tutti i secoli dei secoli.

? Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

             ******

«Cristo doveva patire e risorgere dai morti  

per entrare nella sua gloria. Alleluia». (Cf. Lc 24,46.26)

In Cristo Gesù, Figlio di Dio, vero Dio e vero Uomo, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, risorto per la nostra salvezza, sia benedetta questa giornata.+ don Francesco

News dal Network

Promo