Pánta rei e Carpe diem

104 Visite

“Tutto scorre” si diceva un tempo e contestualmente diciamo noi “cogli l’attimo”. Mai queste due citazioni sono attuali per gli eventi della società e la storia degli uomini.

Il mondo è ad una svolta. Ed è sotto gli occhi dei contemporanei. Ma qui in occidente ci sono molte distrazioni e questo evento epocale non viene colto. Fatto salvo colpi di coda che possono far arretrare l’umanità nelle caverne, assistiamo da parte di quello che un tempo venivano definiti i paesi “non allineati” coordinati all’epoca dal cavallo di troia e agente di sua maestà Josif Broz Tito, in africa sta emergendo una nuova classe dirigente consapevole che l’occidente è invia di declino, forti del risentimento delle loro popolazioni nei confronti dell’occidente che negli ultimi 500 anni hanno reso schivo un intero continente.

Apprendiamo una notizia che mette in evidenza il presidente della Guyana Mohammed Irfaan Ali che risponde dignitosamente con coerenza e verità storica all’arrogante giornalista britannico della BBC Stephen Sackur che lo ha intervistato. Di seguito il tratto saliente dell’intervista.

Giornalista

Entro due decenni, si prevede che al largo delle vostre coste verranno prodotti petrolio e gas per un valore di 150 miliardi di dollari. Ciò significa che i fondali marini rilasceranno più di 2 miliardi di tonnellate di carbonio nell’atmosfera.

Presidente

 Lascia che ti interrompa proprio qui. Sapevi che la Guyana ha una foresta grande quanto l’Inghilterra e la Scozia messe insieme? Una foresta che ripulisce dall’atmosfera 19,5 giga tonnellate di carbonio. La foresta che abbiamo mantenuto in vita noi senza l’aiuto di nessuno.

Giornalista

Questo ti dà il diritto di rilasciare tutto quel carbonio?

Presidente

Questo ti dà il diritto di darci una lezione sul cambiamento climatico? Abbiamo salvato la foresta. Te ne avvantaggi anche tu e tutto il mondo ne gode, ma non ci paghi per questo. Non lo apprezzi. Non vedi il valore di ciò che il popolo della Guyana ha preservato da solo senza nessun aiuto. Indovina un po? Abbiamo il tasso di deforestazione più basso al mondo. E indovina cosa? Anche con lo sviluppo più attivo delle risorse di petrolio e gas di cui disponiamo adesso, arriveremo comunque a “zero emissioni” Questa è l’ipocrisia che esiste nel mondo. Tu e la tua nazione siete pagati da coloro che hanno distrutto l’ambiente durante la Rivoluzione Industriale e ora ci date lezioni sull’inquinamento? Vieni pure pagato per questo?  

Tutto scorre e il tempo fa salire tutti i nodi. Cogli l’attimo, perché questo è un momento storico importante.

Fonte: https://www.foxnews.com/media/video-guyanas-president-snapping-back-bbc-reporters-climate-quiz-goes-viral-let-me-stop-you

 

 

News dal Network

Promo