Europee, Tajani si candida: “Mi batterò senza risparmiarmi”

76 Visite

Antonio Tajani, segretario di Forza Italia, si candida alle elezioni europee. Il numero uno azzurro lo ha annunciato oggi al Consiglio nazionale del partito a Roma. “Dobbiamo dare il massimo e correre con le nostre gambe – ha detto -, anche per questo motivo ho deciso di candidarmi alle Europee e lo farà dando tutte le mie forze senza mai far passare in secondo piano il mio ruolo di ministro degli Esteri e di vicepremier, mi perdonerà mia moglie e la mia famiglia come fanno da 30 anni se mi dedicherà alla campagna elettorale”. ”Ho deciso di candidarmi alle prossime elezioni europee e lo farò profondendo tutte le mie forze. Il motivo principale” della mia corsa è ”quello di mettere nell’agone elettorale 30 anni di vita nelle istituzioni europee”.

”Faremo delle liste competitive, ora dobbiamo dare il massimo ed essere in grado di camminare con le nostre gambe. Nelle liste non ci saranno né protetti, né protettori, né ciucci e amici…” dice.

”Correrò in tutte le circoscrizioni tranne nelle Isole, dove si candiderà Caterina Chinnici” aggiunge. “Ho chiesto a lei di guidare le liste di Fi nella circoscrizione delle Isole, la sua storia, il nome che porta, sono un messaggio inequivocabile per dire da parte stiamo, ovvero da parte della legge, dei magistrati che si battono per fare bene il loro lavoro, dei cittadini onesti che non si piegano ai ricatti, siamo dalla parte delle forze dell’ordine”.

”Io ieri sera ho informato sia Meloni che Salvini che oggi avrei annunciato la mia candidatura. Me lo avete chiesto tante volte anche voi. Era mio dovere annunciarlo prima al mio partito, l’ho annunciato prima alla segreteria e poi al Consiglio nazionale, perché era una forma di rispetto nei loro confronti”. “La mia candidatura è un atto d’amore nei vostri confronti, nei confronti dei nostri elettori per dice che io ci sono, ci sarò e continuerò a esserci, da semplice militante, che vuole portare avanti, come feci 30 anni fa, la bandiera di Fi, con tutto ciò che rappresenta…”. Il ministro degli Esteri e vicepremier ha parlato circa un’ora, incassando la standing ovation della platea forzista.

“Tutti i sondaggi ci danno a un passo dal 10%”

“Noi siamo portatori di pace, lavoriamo per la pace in Medio Oriente così come in Ucraina, noi siamo una forza rassicurante, il nostro slogan è ‘Una forza rassicurante al centro dell’Europa’. Questo è il messaggio che vogliamo dare a tutti. Dovunque siamo, dobbiamo dimostrare di essere all’altezza della situazione. Tutti i sondaggi ci danno a un passo dal 10% e questo significa che alle politiche potremmo arrivare al 20 per cento”. ”Non sto facendo nessuna competizione con gli alleati, noi dobbiamo guardare al grande partito dell’astensione, dobbiamo dire che ci siamo, dobbiamo dire che c’è qualcuno al quale possono fare riferimento. E sono convinto che quel messaggio comincia a essere percepito”.

“Mi batterò senza risparmiarmi”

”Se un segretario di partito non è in grado di mettersi al servizio di chi gli ha dato fiducia al Congresso, non sarebbe un buon segretario di partito” fa notare. “Mi batterò senza risparmiarmi” aggiunge. ”Il sentimento della gratitudine, anche quando è verso una persona che non c’è più, non deve essere mai dimenticato. Noi siamo grati a Berlusconi per quello che ci ha dato ora dobbiamo dare il massimo ed essere in grado di camminare con le nostre gambe”. ”Se rimarrà l’entusiasmo di oggi, se il buongiorno si vede dal mattino, l’8 e il 9 giugno potremo festeggiare uno straordinario risultato di Forza Italia che sarà il miglior regalo che tutti noi potremo fare a Silvio Berlusconi, a un anno dalla sua scomparsa”.

“Salis? Ora è più difficile lavoro governo, vedremo che accadrà”

La candidatura alle europee di Ilaria Salis? ”Il mio compito di ministro degli Esteri è risolvere i problemi”, replica Antonio Tajani e aggiunge: ”Continuerò a pensare e dire sempre la stessa cosa: grande rispetto per le scelte che ognuno fa, ma obiettivamente per noi è più difficile con una persona che si è candidata per le elezioni, poi vedremo cosa accadrà”.

adnkronos

News dal Network

Promo