Shoigu: “Più armi per la guerra contro Ucraina”

60 Visite

La Russia ha bisogno di più armi per la guerra in Ucraina. E’ il ministro della Difesa, Sergei Shoigu, a chiedere uno sforzo ulteriore alla macchina bellica. “Per mantenere il ritmo richiesto dell’offensiva… è necessario aumentare il volume e la qualità delle armi e degli equipaggiamenti militari forniti alle truppe, in primo luogo le armi”, dice Shoigu dopo una riunione con la leadership militare e un resoconto fatto dal capo di Stato maggiore, il generale Valery Gerasimov.

La Russia da mesi esercita una pressione costante in particolare lungo il fronte orientale. Le forze di Mosca hanno guadagnato terreno, costringendo Kiev a scelte conservative e a abbandonare alcune posizioni. Ora, però, il quadro potrebbe progressivamente cambiare. L’Ucraina riceverà le armi che gli Stati Uniti invieranno dopo il varo dell’ultimo maxipacchetto da 61 miliardi di dollari. La Russia, che secondo analisti e esperti potrebbe sferrare una nuova offensiva tra fine primavera e inizio estate, nelle prossime settimane dovrà confrontarsi con nemici più preparati.

Ancora missili su Odessa

Intanto, si registra un nuovo attacco missilistico russo su Odessa, il secondo in tre giorni. Secondo quanto riferito dal governatore della città nel sud dell’Ucraina, almeno tre persone sono morte e altrettante sono rimaste ferite nell’ultimo raid, che ha provocato anche danni alle infrastrutture civili.

Bimbi ucraini deportati in Russia, telefonata Yemark-Zuppi

“Ho avuto un colloquio telefonico con il presidente della Conferenza episcopale italiana, cardinale Matteo Zuppi. Ho sottolineato che nel quadro del dialogo diplomatico con tutti gli stati, l’Ucraina presta costantemente particolare attenzione alla questione del ritorno dei bambini deportati illegalmente dalla Russia”. Lo ha scritto su X, Andriy Yermak, capo dell’ufficio del presidente Volodymyr Zelensky.

adnkronos

News dal Network

Promo