Londra, in centinaia contro il trasferimento dei migranti su una chiatta: almeno 45 arresti

79 Visite

Almeno 45 attivisti sono stati arrestai mentre cercavano di impedire il trasferimento di migranti da Londra alla Bibby Stockholm, la controversa chiatta nel Dorset usata dal governo britannico per i richiedenti asilo. Centinaia di manifestanti oggi hanno bloccato la strada intorno Best Western di Londra, da dove dovevano partire i pulmann con i migranti. All’arrivo della polizia, hanno formato una catena ed alcuni si sono seduti di fronte al veicolo e sono stati trascinati via con la forza dagli agenti.

La chiatta ha una capacità di 500 posti, da quando è stata noleggiata dal governo britannico per usarla per i migranti è stata la centro di polemiche per le condizioni di sicurezza e sanitarie, con anche un’epidemia di legionella e nei mesi scorsi la morte di un richiedente asilo albanese.

“Alloggiare migranti negli alberghi costa milioni di sterline al giorno ai contribuenti britannici – ha dichiarato il ministro dell’Interno, James Cleverly – non permetteremo ad un piccolo gruppo di studenti che si mettono in posa per i social di fare la cosa giusta per i britannici”.

Le proteste di oggi sono un’indicazione del tipo di resistenza che il governo britannico potrà incontrare quando incomincerà ad applicare la controversa legge per la deportazione dei migranti in Ruanda.

adnkronos

News dal Network

Promo