Proteste pro Gaza, chiusa sede Sciences Po di Parigi

69 Visite

 Sospese le lezioni all’università Sciences Po di Parigi, che è rimasta chiusa oggi dopo che gli studenti che manifestano contro Israele e la guerra a Gaza l’hanno occupata. Resta quindi alta la tensione tra l’amministrazione dell’ateneo e la componente studentesca, che spiega: ”I negoziati non stanno facendo progressi”.

Dopo un dibattito interno giovedì mattina sul Medio Oriente, considerato “deludente ma non sorprendente” , gli studenti del comitato palestinese di Sciences Po hanno annunciato ieri un “sit-in pacifico” nell’aula scolastica e l’inizio di uno sciopero della fame da parte di sei studenti “in solidarietà con le vittime palestinesi” .

Ieri sera l’occupazione del campus è stata votata da un centinaio di studenti riuniti in un’assemblea generale. Gli scioperi della fame continueranno fino a quando “non si terrà un voto ufficiale e non anonimo nel consiglio dell’Istituto per l’indagine sui partenariati con le università israeliane “, ha detto Hicham, del comitato Palestina.

“In seguito alla votazione sull’occupazione studentesca, gli edifici in 25, 27, 30, rue Saint-Guillaume e 56, rue des Saints-Pères, rimarranno chiusi venerdì 3 maggio. Vi invitiamo a continuare a lavorare da casa”, si legge in un messaggio ai dipendenti inviato dal dipartimento Risorse Umane di Sciences Po.

Nei giorni scorsi la polizia parigina era intervenuta per sgombrare una cinquantina di studenti che si erano accampati all’interno dell’università della Sorbonne. “La polizia ha fermato con la forza gli studenti che si erano accampati, come è successo alla Colombia e a Sciences Po, a sostegno della Palestina”, ha scritto su X l’organizzazione Rovolution Permante, pubblicando un video dell’irruzione della polizia nel cortile dell’università parigina.

Prima dell’intervento degli agenti, gli studenti avevano steso una grande bandiera della Palestina, osservando un minuto di silenzio per gli oltre 34mila palestinesi rimasti uccisi nell’offensiva israeliana a Gaza.

adnkronos

News dal Network

Promo