«Chiunque vi ucciderà crederà di rendere culto a Dio», il caffè spirituale di mons. Savino

59 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE                            

  LUNEDÌ 6 MAGGIO 2024         

LUNEDÌ DELLA VI SETTIMANA DI PASQUA

     ===??=== 

           —–•••—–

«Cristo risorto dai morti non muore più; 

la morte non ha più potere su di lui». Alleluia. (Rm 6,9)

? Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO

Lo Spirito della verità darà testimonianza di me.?? Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 15,26-16,4a).

In quel tempo, disse Gesù ai suoi discepoli:

«Quando verrà il Paràclito, che io vi manderò dal Padre, lo Spirito della verità che procede dal Padre, egli darà testimonianza di me; e anche voi date testimonianza, perché siete con me fin dal principio.

Vi ho detto queste cose perché non abbiate a scandalizzarvi. Vi scacceranno dalle sinagoghe; anzi, viene l’ora in cui chiunque vi ucciderà crederà di rendere culto a Dio. E faranno ciò, perché non hanno conosciuto né il Padre né me. Ma vi ho detto queste cose affinché, quando verrà la loro ora, ve ne ricordiate, perché io ve l’ho detto».

Parola del Signore.

MEDITAZIONE 

San Gregorio Magno (ca 540-604)?papa, dottore della Chiesa?Livre XIII, SC 212 

La Chiesa oggetto di persecuzioni

“Il calunniatore è insorto contro di me e mi accusa in faccia” (Gb 16,8). Anche nelle ore tranquille, la santa Chiesa è oggetto di menzogne, poiché ci sono molti nel suo seno non più fedeli alla promessa dell’eternità e che mentendo si dicono tuttavia fedeli. E siccome non hanno il coraggio di contraddire apertamente la predicazione della Chiesa, ella deve sopportare la menzogna non faccia a faccia, ma, in qualche modo, alle spalle. Passata l’ora della malignità gridata, chi ora calunnia nella paura viene a contraddire in faccia: alle parole della vera fede si oppongono i suoi clamori senza risposta. 

Ma occorre sapere, quando siamo in questo modo esposti ai colpi degli uomini, più che loro è il maligno, principe della loro anima, ad accanirsi contro di noi, come dice Paolo: “La nostra battaglia infatti non è contro la carne e il sangue, ma contro i Principati e le Potenze, contro i dominatori di questo mondo tenebroso, contro gli spiriti del male che abitano nelle regioni celesti” (Ef 6,12). Ecco perché, parlando ancora di menzogna, Giobbe può passare subito al ritratto del principe di questa menzogna trasformando così la frase: “concentra il suo furore su di me, minacciandomi digrigna i denti contro di me. Mi guarda con occhi terribili il mio nemico” (Gb 16,10Vg). Chi sono tutti gli ingiusti? Non sono forse membri del diavolo? E’ quindi lui che fa attraverso di loro tutto quanto gli ispira nel cuore di fare. 

Dunque, se ancora adesso non c’è che furore contro la Santa Chiesa, il suo furore è disperso, perché è negli individui che lui suscita tentazioni nascoste contro di lei. Ma il giorno in cui lui stesso si scatenerà in un’aperta persecuzione, concentrerà il suo furore contro di lei, perché, per distruggerla userà tutte le sue forze.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE 

Donaci, Dio misericordioso,

di sperimentare in ogni momento della vita

la fecondità della Pasqua

che celebriamo nei santi misteri. Per il nostro Signore Gesù Cristo.

? Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

             ******

«Lo Spirito della verità darà testimonianza di me,

dice il Signore,

e anche voi date testimonianza». (Cf. Gv 15,26b.27a)

In Cristo Gesù, Figlio di Dio, vero Dio e vero Uomo, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, il Risorto per la nostra salvezza, sia benedetta questa giornata. + don Francesco

News dal Network

Promo