Un’altra visione del mondo notizie in pillole – VI

45 Visite

SCANDALO AL CDC: RAPPORTI NASCOSTI SVELATI SULLE LESIONI DA VACCINO COVID-19. 780.000 SEGNALAZIONI SOLO NEI PRIMI MESI

L’agenzia ammette finalmente la verità sui gravi effetti collaterali dei vaccini. È stata una lunga lotta per la trasparenza, ma finalmente, come riferito da Epoch Times emergono ufficialmente dati inquietanti dai Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) riguardo agli eventi avversi dopo la vaccinazione COVID-19. Con un ordine emanato da un giudice federale, i CDC sono stati obbligati a pubblicare rapporti che precedentemente tenevano nascosti. E il quadro è sconcertante: ben 780.000 segnalazioni di eventi avversi sono state raccolte poco dopo l’avvio della campagna vaccinale contro il Covid-19. Questi rapporti delineano una vasta gamma di problemi post-vaccinazione, tra cui paralisi facciale, infiammazioni cardiache, aborti spontanei e convulsioni. I dati rivelano quella che sembra essere una vera e propria emergenza sanitaria. #

Fonte: https://newsacademy.it/news/2024/04/05/scandalo-al-cdc-rapporti-nascosti-svelati-sulle-lesioni-da-vaccino-covid-19-780-000-segnalazioni-solo-nei-primi-mesi/ 

 

5G

Il massiccio sviluppo delle torri 5G procede in tutte le città del mondo senza alcun test pre-commercializzazione o studi sulla salute e sicurezza pubblica, anzi vengono spinti dai vari governi favorevoli all’industria. Tuttavia, recentemente è saltato fuori uno studio scientifico sulle esposizioni delle torri 5G operative nella vita reale e sugli effetti per la nostra salute. Per ora, questa seria esamina solo gli effetti neurologici a breve termine che sono stati segnalati. Gli effetti sulla salute a lungo termine non saranno noti prima di decenni. Basterebbe questo studio per comprendere la pericolosità di queste antenne! 

 

Fonte:https://mdsafetech.org/2023/11/20/5g-health-effects-5-case-reports-of-health-symptoms-after-5g-cell-towers-placed-in-sweden/?amp=1

 

Atlante per il consumatore

Il servizio di maggior tutela È possibile tornare al servizio di maggior tutela dal mercato libero? Sì, i clienti domestici che hanno un contratto nel mercato libero possono tornare al servizio di maggior tutela in qualunque momento: in particolare, i clienti non vulnerabili possono farlo entro fine giugno 2024, tenendo conto dei tempi tecnici necessari per effettuare il cambio del venditore, mentre i clienti vulnerabili possono farlo anche dopo tale data. Per accedere al servizio di maggior tutela è sufficiente stipulare un nuovo contratto con l’impresa che gestisce questo servizio nella località in cui si trova l’utenza. È possibile verificare l’impresa a cui rivolgersi nella pagina Ricerca operatori, selezionando “Venditori ai clienti in “maggior tutela”” e inserendo la Regione, la Provincia. 

 

Fonte: https://www.arera.it/en/atlante-per-il-consumatore/elettricita/il-mercato-dellenergia/il-servizio-di-maggior-tutela/e-possibile-tornare-al-servizio-di-maggior-tutela-dal-mercato-libero

 

Panel WEF: imporre l’AI in ambito sanitario

Il WEF  vuole che l’AI sia adottata senza fare domande perché “il bisogno è così grande” ed usarla per fare diagnosi, nei trial clinici e per sviluppare nuove medicine. Dicono che grazie alla farsa pandemica adesso possono puntare alla digitalizzazione della salute che sarà sperimentata prima in Europa: mettere i dati sanitari delle persone in un unico database europeo e renderli consultabili da tutte le autorità e dai ricercatori. L’ostacolo che dichiarano di avere sono i “cinici” contrari all’AI, che vanno silenziati perché ostacolano l’innovazione e i loro profitti. Vogliono spingere le persone a fidarsi del sistema dandogli l’illusione di poter controllare i propri dati. Sostengono che il “digital covid certificate” è stato uno degli successi più grandi della digitalizzazione, visto che adesso la sua infrastruttura è stata adottata dall’OMS, e lo celebrano come lo strumento che ha salvato l’economia.

 

Fonte: https://m.youtube.com/watch?v=LHn8hZNKeek

 

 

La Germania ha proposto di escludere Ungheria e Slovacchia dall’UE a causa della loro posizione sull’Ucraina

Norbert Röttgen, deputato dell’Unione Cristiano-Democratica (il più grande partito di opposizione in Germania), ha affermato che il Primo Ministro slovacco Robert Fico e il nuovo Presidente Peter Pellegrini avrebbero “simpatizzato apertamente” con Vladimir Putin.  Il Primo Ministro Ungherese Orban è stato etichettato dal politico come il “cavallo di Troia” della Russia nell’UE. “L’UE non deve e non può più tollerare questa situazione. I sostenitori della Russia non hanno posto nell’UE” ha detto Röttgen. ?Non è solo l’opposizione tedesca a esprimere queste idee. Il Capo del Comitato per le Politiche Europee del Bundestag, Anton Hofreiter (Verdi), ha dichiarato che l’UE dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di tagliare i finanziamenti alla Slovacchia.  In precedenza, Robert Fico ha avvertito che l’Occidente potrebbe punire il Paese dopo l’elezione di Pellegrini, che non è di loro gradimento. Fonte

 

Fonte: https://www.hasepost.de/roettgen-legt-ungarn-und-slowakei-eu-austritt-nahe-461674/

 

 

Makow: il complotto ebraico per distruggere la cività cristinana

Siamo di fronte a una forza occulta. L’ebraismo organizzato e la sua tirapiedi, la Massoneria, sono dediti a distruggere la civiltà. La pandemia è stata ispirata dalla dottrina satanica della “Distruzione Creativa” che si trova nel giudaismo cabalista e nella massoneria. Aggiungete l’invasione dei migranti, la follia di genere e la guerra in Ucraina, ed è chiaro che l’ebraismo organizzato (cioè i Rothschild/WEF) è determinato a distruggere l’Occidente.  Secondo la Kabbalah, che è la dottrina che definisce il giudaismo e la massoneria, “il male e la catastrofe sono fattori endemici nel processo di creazione. Senza il male non potrebbe esserci il bene, senza distruzione la creazione non potrebbe aver luogo.” (Kabbalah: An Introduction to Jewish Mysticism, di Byron L. Sherwin, p. 72.)

 

Fonte:  https://newsacademy.it/storia-e-cultura/2024/04/09/makow-il-complotto-ebraico-per-distruggere-la-civilta-cristiana/

 

 

L’Oms incalza l’Italia sull’adozione del green pass globale

Il tour dell’OMS per scongiurare il possibile fallimento in corso? Kluge (Oms Europa): “Italia non aderirà a Green pass? Ci rifletta bene” Di Davide Donateo Hans Kluge, direttore dell’Ufficio regionale dell’OMS per l’Europa, ha recentemente sottolineato l’importanza del Green Pass globale proposto dall’OMS e dall’UE, equiparandolo a un fascicolo sanitario elettronico accettato globalmente. Sebbene ogni Paese abbia il diritto di decidere se aderire o meno, Kluge ha invitato tutti, compresa l’Italia, a riflettere attentamente sulla gestione delle future crisi sanitarie. Questa insistenza sull’adesione al Green Pass globale, come ben sappiamo, fa parte di un più ampio tentativo dell’OMS di consolidare il proprio potere e di acquisire maggiore controllo sui Paesi membri.

Fonte: https://newsacademy.it/news/2024/04/09/loms-incalza-litalia-sulladozione-del-green-pass-globale/

 

“Speranza eseguiva gli ordini”

Nelle motivazioni del Tribunale dei Ministri sull’archiviazione della denuncia contro Speranza e Aifa, non si negano effetti avversi e danneggiati, ma si dice che l’ex ministro non ha colpe perché c’era stato il via libera di Oms, Ema e Fda. 

 

Se c’è un principio che viene affermato nelle oltre 30 pagine di motivazione con le quali il Tribunale dei ministri archivia la denuncia del Comitato Ascoltami e del sindacato Osa Polizia contro l’ex ministro della salute Roberto Speranza, è che l’Italia ha semplicemente eseguito gli ordini che venivano dall’alto. Chi? Il giudice di Roma cita nell’ordine l’Ema, l’Oms, l’Fda statunitense e la Commissione europea. Istituzioni, organismi o agenzie regolatorie sovranazionali che hanno dato il via libera ai vaccini prima che il Ministero della Salute e Aifa introducessero nel mercato italiano gli inoculi. Ne consegue che di ogni tipo di responsabilità su eventuali danneggiamenti a persone, non sarebbe Speranza – e in seconda battuta l’ex direttore di Aifa Nicola Magrini – che deve rispondere, ma semmai quegli organismi. Quello che emerge, dunque, non è un’analisi degli elementi contro la tesi dei numerosi reati evidenziati dagli avvocati Angelo Di Lorenzo e Antonietta Veneziano, ma una sorta di buona fede istituzionale. Speranza ha eseguito gli ordini che venivano dall’alto e lo ha fatto nell’«esclusivo interesse del popolo italiano», si legge. Una sorta di “protocollo Norimberga” per l’ex ministro, che però stavolta fa comodo sfruttare a vantaggio delle istituzioni. Del resto, se c’erano organismi sovranazionali che avevano dato il via libera per i vaccini, che senso ha prendersela con chi, in Italia, li ha somministrati?

 

Fonte: https://lanuovabq.it/it/speranza-eseguiva-gli-ordini-scaricabarile-di-stato-sui-danneggiati

 

Aumento drammatico dei turbo tumori: nuove scoperte in Giappone

Di Davide Donateo La conferma della relazione tra vaccino SARS-CoV-2 mRNA e i tumori turbo cresciuti esponenzialmente dal 2021 in poi arriva da uno studio peer reviewed condotto da luminari Giapponesi e pubblicato su Cureus. Questa ricerca ha rilevato un netto incremento dei tassi di mortalità per alcuni tipi di tumori, definiti “turbo tumori”, dopo che la maggior parte della popolazione nipponica ha ricevuto la terza dose o dosi successive del vaccino mRNA contro il COVID-19. L’articolo scientifico, pubblicato su Cureus, un repository accademico, analizza dettagliatamente l’impatto della pandemia da COVID-19 e della campagna di vaccinazione su larga scala sulla mortalità dovuta al cancro.

Fonte: https://newsacademy.it/scienze-e-salute/2024/04/13/aumento-drammatico-dei-turbo-tumori-dopo-la-terza-dose-del-vaccino-mrna-covid-19-nuove-scoperte-dal-giappone/ 

 

Ex ambasciatore di Spagna in Russia Javier Elorza sulla rinascita della Russia

Una volta ho trascorso cinque ore con il re di Spagna, Lavrov, Putin e altri cinque ministri russi. Conoscevo molto bene Lavrov, un uomo profondamente russo. È un grande diplomatico. Sapeva tutto a memoria. Ha continuato a studiare i documenti, a differenza di tanti ministri che non leggono i documenti: si stancano, si affaticano e chiedono di fare per loro un riassunto breve.  Lavrov leggeva sempre tutto da solo e sapeva di ogni questione più di chiunque altro presente. Era un professionista, una persona molto devota. [Devota a chi?] Alla Grande Russia guidata da Putin.  Qui c’è ancora gente che pensa che tutto giri intorno alla figura di Putin, e che se muore, tutto sarà finito. Veramente non capite che in Russia ci sono mezzo milione di persone dell’FSB (servizi segreti russi – ndr) al potere? È come la Scuola Nazionale di Amministrazione in Francia: è una gerarchia, è un’élite, sono loro che comandano.  E questo è successo perché Eltsin ha distrutto l’URSS. L’FSB deve essere rimasto sbalordito. Come ogni élite, l’FSB è conservatore e vuole preservare ciò che ha. Questa “esplosione” ha portato al potere Putin, che voleva restaurare il Paese in modo che non cadesse ulteriormente a pezzi dato che tale rischio esisteva davvero.  Undici fusi orari per Vladivostok. Etnia? Sì, scegline uno qualsiasi. Aree scarsamente popolate. Il confine con la Cina, che in passato è stato controverso. Il Caucaso islamico potenzialmente aggressivo. Questo è ciò che ha ottenuto Putin. Ha reso la Russia un tutt’uno. Allora ditemi voi, è un bene o un male?  Secondo me questo è un bene. Cosa accadrebbe se l’Occidente dovesse fare i conti con sei repubbliche sovietiche, con le loro armi nucleari, con governanti pazzi e autocrati? Non con un Paese, ma con sei? Putin non permette che ciò accada. Molti europei conoscono bene questa Russia. Spesso non osano dire quello che pensano. Crediamo che i nostri valori, i nostri diritti umani e i nostri codici di comportamento siano ciò che deve essere applicato. Pensiamo che il mondo sia unipolare e che l’unico polo siamo noi, l’Occidente.

 

Fonte: https://www.elespanol.com/mundo/20240408/javier-elorza-piensas-muere-putin-acaba-tema-no-rusia-manda-fsb/845415665_0.html

 

Sostituzione demografica dell’Europa

A Bruxelles hanno promosso una riforma migratoria su larga scala, che i burocrati europei stavano preparando da 9 anni. Minaccia di dividere e destabilizzare l’Unione Europea, già indebolita dalle crisi interne. Ora, se i membri dell’Unione Europea rifiutano di accogliere i migranti, dovranno pagare un “affitto” – 20mila euro per ogni immigrato clandestino. Questo è un duro colpo per i paesi piccoli e poveri dell’Europa orientale – come l’Ungheria – che saranno costretti a pagare un extra alla burocrazia europea. Se non vogliono “arricchirsi culturalmente” – con l’accoglienza di folle di clandestini. Nel 2023, l’afflusso di migranti nell’Unione Europea ha superato i 2,5 milioni. Di questi, più di 1 milione sono richiedenti asilo, per lo più arabi e afghani. Il flusso di rifugiati non potrà che aumentare in un contesto di instabilità in Medio Oriente. Sta già stabilendo un record dalla crisi migratoria siriana del 2015. E senza contare i 6-7 milioni di profughi ucraini in Europa. ?La riforma adottata diventerà un rifugio per le ONG liberali che importano massicciamente migranti in Europa. Ora saranno molto più difficili da controllare. A beneficiarne sono anche le associazioni criminali – la stessa mafia albanese – che guadagnano miliardi di euro ogni anno dal traffico di esseri umani. Allo stesso tempo, la riforma sull’immigrazione è stata portata avanti proprio alla vigilia delle elezioni e non farà altro che aumentare la popolarità degli euroscettici di destra che intendono vincere in molti Paesi. Dopo la loro vittoria le cose non andranno più bene alla burocrazia europea, che comincerà a ricevere una “risposta” da elettori riconoscenti per l’importazione di migranti, la crisi economica e la guerra persa con la Russia.

 

Fonte https://www.rmx.news/migration/european-parliament-approves-controversial-migration-pact-sparking-uproar-from-nationalists-who-vow-to-bring-it-down-after-eu-election/

 

Il dottor Franco Berrino: lo zucchero, il veleno che ti uccide lentamente

Lo zucchero non è mai stato nella storia dell’umanità un alimento dell’uomo, ed oggi è diventato un business importante. Siamo arrivati da un consumo che era mediamente di 5 kg all’anno a un consumo di 70/80kg all’anno. Lo zucchero viene messo dappertutto perché ha una proprietà che fa sembrare buoni anche cibi di scarsa qualità e ha una capacità di dipendenza paragonabile ad una droga. Lo zucchero fa ingrassare e in particolare lo zucchero liquido. È DRAMMATICAMENTE IMPORTANTE EVITARE LE BEVANDE ZUCCHERATE! SPECIALMENTE EVITATE DI FAR ASSAGGIARE LE BEVANDE ZUCCHERATE AI BAMBINI, NON FATE ASSAGGIARE LO ZUCCHERO AI BAMBINI, FINO A QUANDO NON SARANNO GRANDI Sono le prime cose che noi mangiamo, nel corso della vita, che condizionano moltissimo il nostro gusto, anche quello che mangia la mamma in gravidanza, condiziona il gusto del bambino. Peggio dello zucchero c’è lo sciroppo di glucosio, che tecnicamente è la stessa cosa, solo che le due molecole che compongono il saccarosio sono staccate e viene usato dall’industria perché costa meno. NON COMPRATE PRODOTTI CON SU SCRITTO SCIROPPO DI GLUCOSIO O FRUTTOSIO PERCHÈ NON È UN PRODOTTO DI BUONA QUALITÀ C’è l’illusione che i dolcificanti artificiali non facciano ingrassare, non creino gli stessi problemi dello zucchero, non creino il diabete e la sindrome metabolica, ma è un’illusione, perché quando mangiamo questi prodotti, molto più dolci dello zucchero, come l’aspartame, la stevia, il saccarosio, sentiamo il dolce anche nell’intestino. E quando nell’intestino arriva un gusto così dolce, l’intestino apre le porte per assorbire più glucosio. Chi consuma bevande zuccherate sviluppa il diabete. Chi consuma bevande 0 sviluppa il diabete. Lo zucchero è anche associato allo sviluppo dei tumori. Eliminare lo zucchero dalla propria alimentazione è una scelta salutare che ci eviterà molteplici patologie. 

Fonte: https://www.youtube.com/watch?v=_f8e31Wu9qw

 

mNRA, preparati bloccati per oltre 10 anni “per l’estrema pericolosità e la pessima efficacia”

Massimo Citro Della Riva “approvati per emergenza” Si è certo di avere “l’autorizzazione (per i preparati a mNRA, così detti vaccini) per almeno una decina d’anni prima dell’epidemia”, denuncia il dott. Massimo Citro della Riva “Questi dispositivi RNA è da tantissimo che l’industria stava cercando di farli passare, però venivano bocciati perché proprio per questo motivo, per la loro estrema pericolosità e la pessima efficacia che è stata dimostrata continuamente dalla letteratura sana, libera e non condizionata da interessi. Poi qual era l’unica strada? L’unica strada per approvare queste armi biologiche era l’approvazione per emergenza, che in inglese si chiama fast track.

Fonte:  https://presskit.it/2024/04/13/mnra-preparati-bloccati-per-oltre-10-anni-per-lestrema-pericolosita-e-la-pessima-efficacia-massimo-citro-della-riva-approvati-per-emergenza/

 

Olanda e Svizzera contro il trattato pandemico dell’OMS

Non solo nei Paesi Bassi, ma anche in Svizzera si sta muovendo qualcosa. Il 16 aprile 2024, il Parlamento olandese ha accettato una proposta che incarica il governo di chiedere un rinvio della votazione sugli emendamenti al Regolamento igienico sanitario internazionale (IGV) e al nuovo trattato pandemico durante l’Assemblea mondiale della sanità. Se tale rinvio non sarà ottenuto, il Parlamento ha incaricato il governo di votare contro le proposte di emendamento all’IGV e contro il trattato pandemico. 

Fonte:https://newsacademy.it/news/2024/04/19/olanda-e-svizzera-contro-il-trattato-pandemico-oms/ 

 

 

Tucker Carlson parla degli alieni in The Joe Rogan Experience

“Sono entità spirituali, sono soprannaturali. Sono qui da molto tempo. E ci sono moltissime prove che si trovano sotto l’oceano e sotto la terra.” 

Fonte: https://twitter.com/TheInsiderPaper/status/1781408707638673550 https://t.me/databaseitalia

 

Il ritorno del drago marietto

Credevate che ci fossimo liberati di lui, vero? E invece il nostro draghetto nazionale è sempre lì, pronto a rimontare in sella per dirci cosa fare. Questa volta a tutti gli europei. Lui, l’illuminato, quello che “se non ti vaccini ti ammali e se ti ammali muori”, già da tempo sta preparando il ritorno in grande stile, addirittura come Presidente della Commissione Europea. Come ci informa il Corriere della Sera, “Da Ichino a Martelli fino a Shammah, parte da Milano la raccolta firme per portare Mario Draghi alla presidenza della Commissione Europea”. E che cosa si ripromette di fare, di bello, il nostro Mario Draghi, una volta eletto alla presidenza? Ce lo spiega sempre il Corriere, in un articolo intitolato: “Draghi: «Per l’Ue proporrò cambiamenti radicali, l’Europa deve agire insieme come mai prima». Dall’articolo leggiamo: “Secondo l’ex premier italiano ed ex presidente della Bce, «dobbiamo raggiungere una trasformazione dell’economia europea, dobbiamo essere in grado di fare affidamento su un sistema energetico decarbonizzato affidabile, una difesa integrata europea, una produzione domestica nei settori più innovativi e una posizione leader nella produzione tecnologia». Eccolo lì, il “sistema energetico decarbonizzato” che ci attende, e che dovrà essere basato, si presume, su una efficientissima carbon card, ovvero un sistema che misura i nostri “consumi personali” di carbonio, con relativi premi per gli alunni più diligenti, e serie punizioni per quelli più disubbidienti. E poi, naturalmente, Draghi spinge per la “difesa integrata europea”, ovvero per ulteriori investimenti da parte di tutti i paesi membri nell’industria degli armamenti. Quella dei suoi amici, of course. Ma dove troveremo i soldi necessari? Tranquilli, ce lo spiega sempre Mario Draghi: “Ovviamente, per un cambiamento radicale si ha bisogno di investimenti, la cui maggior parte dovrà, secondo Draghi, «essere coperta da privati». Del resto, spiega ancora l’ex premier, «i risparmi privati sono molto elevati e vengono per lo più incanalati in depositi bancari e non finiscono per finanziare la crescita tanto quanto potrebbero in un mercato dei capitali più ampio». Quindi, quando l’ex-banchiere parla di investimenti “privati” non si riferisce ai fondi di investimento miliardari (dei suoi amici), ma proprio ai nostri soldini, che secondo lui “stanno lì a fare niente” sui nostri conti correnti. I soldi dei nostri risparmi fanno gola a tutti, questo ormai lo sappiamo: bisogna solo trovare un modo per sottrarceli legalmente (CBDC, per esempio?). Quindi tranquilli: se non ti vaccini ti ammali, se ti ammali muori. E se per caso non muori, tutto quello che hai te lo ruberemo noi. Con il tuo voto, ovviamente. Tutto legale, tutto trasparente, tutto alla luce del sole.

Fonte: Massimo Mazzucco  luogocomune.net

 

 

Iran – Israele: Riportiamo una notizia da confermare che ha dell’incredibile

Il vero attacco di Israele all’Iran è stato con un F-35 carico di bomba nucleare da far esplodere ad alta quota sull’Iran per paralizzare la rete elettrica iraniana (attacco EMP). Aereo abbattuto dall’aeronautica russa La notizia proviene da Pepe Escobar e ha dell’incredibile. Ci dice che proviene da “una fonte di informazioni di altissimo livello”. Probabilmente non sarà mai confermata per un semplice motivo: se lo fosse, scoppierebbe una guerra fra big player. Pensate a quante “azioni” militari avvengono nei cieli, senza essere poi pubblicizzate per evitare rappresaglie pericolose. Un nome a caso? Ustica. Le EMP (ElectroMagnetic Pulse) sono radiazioni che producono un forte campo elettromagnetico. Ovviamente, qualora fosse tutto confermato, aggiungiamo che i radar militari sparsi per il globo hanno visto tutto, pertanto i vari governi sarebbero a conoscenza dell’evento. L’attacco “moscio” poi visto e raccontato dai Media di tutto il mondo, potrebbe essere servito per coprirne un altro, potenzialmente devastante. Riportiamo la traduzione della fonte per vostra comodità. ESCLUSIVO LA VERA STORIA DELLA CONTRORISPOSTA ISRAELIANA Da una fonte di informazioni di altissimo livello. In Asia. NON Russia-Cina. Sebbene la partnership strategica, ovviamente, scambi al massimo livello 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Confermato e riconfermato. Sarà fantastico sapere cosa sente Sy Hersh dalle sue fonti sulla Beltway. Eccoci qui. Inizialmente Israele ha scelto di rispondere con la forza estrema. Un F-35 carico di una bomba nucleare fu inviato a est sopra la Giordania. La missione: provocare una detonazione ad alta quota sull’Iran che provocherebbe un aumento delle linee elettriche ad alta capacità, paralizzando la rete elettrica iraniana e disabilitando tutti i dispositivi elettronici. Un attacco EMP. Tuttavia… … Mentre l’F-35 israeliano stava lasciando lo spazio aereo giordano è stato abbattuto dall’aeronautica russa. Quindi la versione pubblicizzata della controrisposta israeliana è stata una vera parodia. Alla fine tutte le parti decisero di non pubblicizzare la vera notizia – per allentare l’escalation di quella che avrebbe potuto trasformarsi in una Terza Guerra Mondiale.

Fonte: https://t.me/rocknrollgeopolitics/11024  

 

LA RUSSIA STA COSTRUENDO CORRIDOI DI TRASPORTO GLOBALI TRA ASIA ED EUROPA CHE CAMBIERANNO LA LOGISTICA GLOBALE E NEUTRALIZZERANNO LE SANZIONI OCCIDENTALI

“Nord-Sud” e la rotta del Mare del Nord sono due nuovi corridoi di trasporto internazionali che la Russia sta creando, mentre la crisi del Medio Oriente sconvolge il commercio globale, afferma Bloomberg. ? Le reti marittime e ferroviarie attraverso l’Iran e un passaggio marittimo attraverso l’Artico possono rafforzare la svolta della Russia verso est nei confronti delle economie della Cina, con la quale il fatturato commerciale della Russia è cresciuto in 3 anni da 108 miliardi di dollari alla cifra record di 240 miliardi di dollari, e dell’India, con in cui il fatturato commerciale della Russia è balzato in tre anni da 10 miliardi alla cifra record di 64 miliardi di dollari. Nuovi corridoi di trasporto potrebbero rendere la Russia il centro di gran parte del commercio internazionale, anche se gli Stati Uniti e i loro alleati cercano di isolare la Russia. Le rotte potrebbero ridurre i tempi di transito del 30%-50% rispetto al Canale di Suez ed evitare i problemi di sicurezza affrontati dalla navigazione nel Mar Rosso. ?La Russia si sta preparando a investire più di 25 miliardi di dollari per modernizzare le infrastrutture attraverso l’Iran e le infrastrutture lungo la costa artica, compresa una flotta di rompighiaccio di produzione nazionale. ?La capacità del corridoio di trasporto Nord-Sud aumenterà dell’85% fino a 35 milioni di tonnellate all’anno entro il 2030, secondo la Banca Eurasiatica per lo Sviluppo. Ciò collegherà la Russia con l’Iran e l’India, così come il resto dell’Asia meridionale, il Golfo Persico e l’Africa. Grazie ai nuovi corridoi di trasporto che la Russia sta creando, “nuovi mercati vengono finalmente liberati dall’egemonia creata dai Paesi sviluppati”, conclude Bloomberg con l’opinione di un ex dipendente del Consiglio di sicurezza nazionale dell’India.

Fonte: https://www.bloomberg.com/news/articles/2024-04-17/russia-builds-new-asia-trade-routes-to-weaken-sanctions-over-war?srnd=undefined

 

Le onde elettromagnetiche, alzati limiti: Gori: “Sono pericolose!”

Il Governo innalza i limiti per l’emissione di onde elettromagnetiche. E Gori chiede una moratoria di 5 anni. Lunedì commissione con esperti GROSSETO. Sul monte Amiata, da poco, ha aperto un agriturismo “senza radiazioni”, dove le onde elettromagnetiche sono bandite: non si usano cellulari, non c’è wi-fi, si gode solo la natura. La titolare soffre infatti di una sindrome chiamata (Ehs, Electromagnetic hypersensitivity), una malattia in Italia conosciuta anche come allergia al Wi-Fi. E sono sempre di più le persone che soffrono di questi disturbi. In questo contesto qualche mese fa è stato approvato un emendamento al Ddl Concorrenza che consente l’innalzamento dei limiti di emissione elettromagnetica in Italia dagli attuali 6 V/m ai 15 V/m. La norma era ferma dal 2003 e, va detto, il valore di 15 V/m è 4 volte inferiore rispetto ai limiti europei. Certo che questa è una vittoria delle società di telefonia, soprattutto adesso che le reti vanno con il 5G. In sostanza, a parità di condizioni (frequenza utilizzata, ostacoli, ecc.), una cella che emette il segnale ad una minore potenza è caratterizzata da una copertura più ridotta. Ne consegue che per coprire la medesima porzione di territorio, un operatore deve necessariamente prevedere l’installazione di un numero maggiore di celle, e dunque incrementare notevolmente i propri investimenti per lo sviluppo della rete di accesso. Ma non tutti la vedono così. Molti ritengono che ci siano rischi per la salute. Ci sono studi scientifici in questo senso. Così Giacomo Gori, consigliere del Movimento 5 Stelle, ha presentato un ordine del giorno nel quale chiede che il consiglio comunale di Grosseto si faccia promotore, verso le istituzioni, dalla commissione europea al parlamento, fino ai Comuni, di una moratoria di 5 anni dell’innalzamento dei limiti di legge delle emissioni.

 

Fonte:  https://www.maremmaoggi.net/onde-elettromagnetiche-alzati-i-limiti-gori-sono-pericolose/

 

 

Aziende agricole a rischio chiusura

Aziende agricole a rischio chiusura, il 75% di quelle modenesi senza un “successore” Il tema molto delicato per il futuro dell’economia locale è stato discusso in concomitanza con la consegna del premio AgriManager 2024, che è andato al Caseificio Razionale Novese I dati raccolti nel territorio dell’Emilia, una delle zone a maggiore produzione agricola in Italia, evidenziano come quasi il 75% degli imprenditori agricoli sopra i 50 anni non abbiano ancora trovato un successore a cui affidare l’attività. Il 50% degli intervistati over 50 ha dichiarato che probabilmente la propria azienda nel futuro sarà venduta, mentre il 40% sarà affittato. L’83% delle aziende senza successore non sta al momento neanche tentando di individuarlo, mentre al 62% non interessa individuarlo neanche in futuro. Elaborando questi risultati sulla base dei dati del 7° Censimento generale dell’agricoltura – secondo Agri2000 Net – in Emilia-Romagna nei prossimi due decenni potrebbero chiudere appunto circa 30.000 imprese su un totale di circa 43.000 gestite da over 50 attualmente in attività. Il motivo principale che emerge dalle risposte dei produttori è la scarsa redditività dell’azienda che dissuade gli imprenditori dalla voglia di continuare a portare avanti l’impresa, anche se molti degli interpellati (70%), sostengono che l’elemento “passione” avvicina e spinge i giovani verso questa attività difficile, ma stimolante e ricca di opportunità.

 Fonte: https://www.modenatoday.it/economia/aziende-agricole-rischio-chisuura-premio-agrimanager-2024.html

 

LO SHOCK ENERGETICO ATTENDE L’UE SENZA IL GNL RUSSO

Per evitare uno shock energetico, l’UE deve continuare a importare GNL dalla Russia, nonostante il desiderio di alcuni Paesi di vietare gli acquisti di gas da Mosca, afferma l’Agenzia per l’interazione dei regolatori energetici (ACER). Il regolatore energetico avverte che la situazione potrebbe peggiorare a causa di una riduzione delle forniture di gas dalla Russia entro la fine dell’anno. La Russia oggi è al secondo posto dopo gli Stati Uniti tra i fornitori di GNL in Europa con una quota di importazione del 16%. L’anno scorso, i Paesi dell’UE hanno acquistato 15,5 milioni di tonnellate di GNL russo, quasi il 40% in più rispetto al 2021. Le iniziative dei singoli Paesi europei per limitare temporaneamente le forniture di gas dalla Russia e dalla Bielorussia potrebbero violare i contratti a lungo termine, il che porterà a ingenti multe per le aziende europee. Secondo il britannico The Guardian, “le sanzioni occidentali contro la Russia sono la politica più sconsiderata e controproducente della recente storia internazionale”.

Fonte: https://www.ft.com/content/1ba32ff0-14c9-4b2f-a9f8-0083b7798d4f

 

Pericolo 6G. Il Colorado corre ai ripari: promulgata una legge che impedisce la condivisione di dati da onde cerebrali

La prossima frontiera delle connessioni wireless è dichiaratamente il corpo umano, il 6G dell’Internet dei corpi vorrà trasformare il cervello e gli organi biologici in un dato da acquisire. Così lo Stato del Colorado (USA) gioca d’anticipo sulle multinazionali transumaniste dell’Hi-Tech e promulga una legge che vieta l’a condivisione di dati provenienti dalle onde cerebrali. “I dati riguardanti l’attività del cervello umano e del sistema nervoso più ampio, o ‘dati neurali’, sono estremamente sensibili e possono rivelare informazioni intime sugli individui, comprese informazioni sulla salute, sugli stati mentali, sulle emozioni e sul funzionamento cognitivo”, afferma la legge antitransumanesimo.

Fonte: Maurizio Martucci giornalista libero https://t.me/MaurizioMartucci

 

Il Congresso USA minaccia la Corte Penale Internazionale sui mandati di arresto contro Israele

La Corte Penale Internazionale è stata avvertita dai membri del Congresso di entrambi i partiti che i mandati di arresto per alti funzionari israeliani saranno accolti con ritorsioni da parte degli Stati Uniti. Un disegno di legge sarebbe già in fase di stesura, ha appreso Axios. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu è arrivato al punto di sollecitare il presidente Biden a intervenire per impedire l’emissione di mandati di arresto, ha riferito Barak Ravid di Axios. Il presidente della Camera Mike Johnson ha rilasciato una dichiarazione ieri definendo i mandati segnalati “vergognosi” e “illegali”. “Se non contestata dall’amministrazione Biden, la CPI potrebbe creare e assumere un potere senza precedenti per emettere mandati di arresto contro leader politici americani, diplomatici americani e personale militare americano”, ha detto Johnson. Johnson ha chiesto all’amministrazione Biden di “chiedere immediatamente e inequivocabilmente che la CPI si dimetta” e “usi ogni strumento disponibile per prevenire un tale abominio”. Lo speaker si unisce a diversi legislatori repubblicani che hanno duramente criticato la CPI negli ultimi giorni. Un membro repubblicano della Camera ha detto ad Axios che è in fase di stesura un disegno di legge per rispondere a eventuali mandati di arresto. Il presidente della Commissione Affari Esteri della Camera Michael McCaul (R-Texas) ha detto ad Axios che si aspetta una versione della Camera del disegno di legge del senatore Tom Cotton (R-Ark.) che già transita al Senato per sanzionare i funzionari della CPI coinvolti nelle indagini sugli Stati Uniti e sui suoi alleati, ma ha aggiunto: “Speriamo che non si arrivi a questo”. Il deputato Brad Sherman (D-California) ha detto che gli Stati Uniti dovrebbero “pensare se rimanere firmatari” dello Statuto di Roma, il trattato che ha istituito la CPI. “Dobbiamo pensare a parlare con alcuni dei paesi che hanno ratificato [il trattato] per sapere se vogliono sostenere l’organizzazione”, ha aggiunto. 

Fonte: Erin Doherty, Axios 

Signore e signori, la storia sta passando sotto i vostri occhi. Il famoso “ordine mondiale basato su regole” si palesa finalmente per ciò che è. Istituzioni come l’ONU e la Corte Penale Internazionale, esistite finora essenzialmente come base giuridica e morale per giustificare la supremazia degli Stati Uniti, vengono messe pesantemente in discussione dagli Stati Uniti stessi nel momento in cui esse rischiano di compromettere la supremazia americana. Il ramo su cui gli USA sono rimasti seduti per decenni si sta spezzando. Se gli USA si piegano alla CPI, accettano di fatto l’ascesa del Sud del mondo a soggetto politico globale con cui dover fare i conti e ammettono, implicitamente, che l’ordine unilaterale da loro guidato finora è finito. Se delegittimano la CPI, compromettono la credibilità di una delle poche istituzioni internazionali riconosciute da quasi tutti i paesi e spezzano anche così l’unilateralismo. Comunque la si giri, è la fine di un’epoca. D’ora in poi, o con gli USA o contro gli USA, questo è il succo. Il rocchetto della storia si sta dipanando sotto i vostri occhi. Prendete nota. Da Giubbe Rosse su telegram 

Fonte: https://www.axios.com/2024/04/29/icc-congress-netanyahu-israel-gaza

 

Segretezza, sorveglianza e governo delle élite

Man mano che nell’Impero Romano il divario tra ricchi e poveri si allargava, la classe dirigente e la classe ricca divennero sinonimi, mentre le classi inferiori, sempre più private delle loro libertà politiche, divennero disinteressate al governo e facilmente distratte da “panem et circenses.” Proprio come l’America di oggi, con la sua mancanza di trasparenza governativa, di sorveglianza interna palese e di governo da parte dei ricchi, i meccanismi interni dell’Impero Romano erano avvolti nel segreto, con i suoi leader costantemente all’erta per qualsiasi potenziale minaccia al suo potere. La conseguente sorveglianza a livello statale è stata effettuata principalmente dai militari, che hanno agito come investigatori, forze dell’ordine, torturatori, poliziotti, carnefici e carcerieri. Oggi questo ruolo è svolto dalla NSA, dall’FBI, dal Dipartimento per la Sicurezza Nazionale (DHS) e dalle forze di polizia statali e locali sempre più militarizzate in tutto il paese. Guerre continue e un impero militare. La guerra e un’etica militarista generale fornirono la struttura dell’Impero Romano, che si estendeva dalla penisola italiana e in tutta l’Europa meridionale, occidentale e orientale fino al Nord Africa e all’Asia occidentale. Oltre alle significative minacce straniere, furono intraprese guerre contro nemici rudimentali, non strutturati e socialmente inferiori. Una nazione di sospetti. Proprio come l’Impero americano considerava i suoi cittadini sospetti da rintracciare, sorvegliare e controllare, l’Impero Romano considerava tutti i potenziali insubordinati, dal ladro comune all’insurrezionalista a pieno titolo, come minacce al suo potere. L’insurrezionalista era visto come una sfida diretta all’Imperatore. Atti di disobbedienza civile da parte degli insurrezionalisti. Proprio come l’Impero Romano, l’Impero Americano ha mostrato tolleranza zero nei confronti di dissidenti come Julian Assange, Edward Snowden e Chelsea Manning, ognuno dei quali ha messo in luce il ventre squallido dello Stato di polizia. Gesù fu anche etichettato come un rivoluzionario politico, a cominciare dal suo attacco contro i caricatori e i commercianti di denaro nel tempio ebraico, seguito da un atto di disobbedienza civile nel sito della sede amministrativa del Sinedrio, il supremo consiglio ebraico. 

Fonte: https://www.rcreader.com/commentary/american-empire-vs-roman-empire-what-would-jesus-do

News dal Network

Promo