Usa, recupera e riusa: tutte le vite delle stoviglie riutilizzabili

[epvc_views]

È di qualche giorno fa la notizia, rimbalzata su tutte le sezioni di attualità dei quotidiani nazionali, di una caffetteria ligure salita alla ribalta per aver proposto il caffè a prezzo ridotto, a quei clienti muniti della propria tazzina, portata da casa.

Oltre a suscitare grande curiosità, la notizia ha riportato al centro del dibattito nazionale delicate tematiche, quali la sostenibilità, la tutela ambientale ed il contrasto all’inquinamento.

Detti temi, si sa, sono sempre forieri di accesi dibattiti, grandi propositi e divergenti proposte risolutive.

Ponendo al centro lo slogan plastic free, negli ultimi anni si sono susseguiti massivi interventi da parte di associazioni ambientalistiche tese a sensibilizzare i consumatori, oltre che importanti interventi normativi, nelle prime fasi limitati a semplici raccomandazioni, sino ad arrivare all’istituzione di veri e propri divieti.

Le pratiche tese alla tutela ambientale, come facilmente si può comprendere, trascendono dai confini nazionali, avendo rilevanza ultra statale. Ed è per questo motivo che, in ossequio alla direttiva europea c.d. SUP (Single use plastic), in Italia, a partire da gennaio 2022, è stato sancito il divieto di utilizzo della plastica monouso.

Allo stato attuale, dunque, la tematica relativa al riciclo e al riutilizzo è più che mai centrale in ogni settore, tanto da aver generato nel Consumatore una particolare attenzione per la scelta del prodotto da acquistare.

In questo scenario si pone l’inserimento, sul mercato della grande distribuzione organizzata, di prodotti quali stoviglie riutilizzabili, lavabili in lavastoviglie.

Una vera e proprio rivoluzione copernicana, una crociata contro lo spreco che, simultaneamente, strizza l’occhio anche alle tematiche della tutela ambientale.

Mai nessun prodotto, dunque, può dirsi così attuale ed in linea con il dibattito socio-culturale del presente momento storico.

Nato dall’esigenza di contemperare la praticità alla lotta anti-spreco, le stoviglie (piatti e bicchieri) a marchio PIC&NIC rappresentano un ottimo prodotto, perfettamente resistente e riutilizzabile al 100%.

La peculiarità di tali referenze sta nella possibilità di riutilizzarle dopo il lavaggio in lavastoviglie. Testate fino a venti lavaggi, le stoviglie PIC&NIC sono sostenibili per l’ambiente, ma anche per le tasche dei Consumatori che, grazie al loro riutilizzo, renderanno nuova vita alle stoviglie acquistate.

News dal Network

Promo