Europa: concesso consenso per erogare quinta rata del Pnrr

[epvc_views]

La Commissione europea ha recentemente dato il via libera preliminare per l’erogazione della quinta rata del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr) per l’Italia. Questo pagamento, del valore di 11 miliardi di euro, rappresenta un passo significativo per il paese nel suo percorso di ripresa economica e modernizzazione.

La quinta rata comprende 3,2 miliardi di euro in garanzie e 7,9 miliardi di euro in prestiti. La richiesta di pagamento era stata inoltrata dall’Italia prima di Natale e, nonostante alcune riserve iniziali della Commissione riguardo alle politiche sugli appalti pubblici, il parere finale è stato positivo.

L’Italia ha soddisfatto i requisiti per 52 traguardi e obiettivi previsti dal Pnrr, che includono investimenti in vari settori chiave come l’agricoltura, l’energia verde, il settore idrico, l’ambiente, il trasporto pubblico locale, le infrastrutture, la cultura, la scuola, la sanità, la pubblica amministrazione e l’università. Questi investimenti mirano a migliorare l’efficienza dei sistemi di irrigazione, potenziare la produzione di energia verde, ridurre le perdite di rete idrica, modernizzare gli impianti di valorizzazione dei rifiuti, rafforzare il parco autobus a emissioni zero e molto altro.

La presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ha espresso grande soddisfazione per l’approvazione del pagamento, sottolineando che l’Italia ha raggiunto anche due ulteriori obiettivi che hanno permesso di ottenere 400 milioni di euro in più rispetto alla richiesta iniziale. Meloni ha dichiarato che questo risultato smentisce le previsioni negative sul governo e dimostra l’efficacia del lavoro svolto finora.

Nonostante l’entusiasmo, è importante notare che il parere della Commissione è preliminare e deve ancora essere vidimato dal comitato economico e finanziario, che ha quattro settimane per esprimere il proprio giudizio. Se anche questo organismo darà il suo consenso, i fondi potrebbero essere erogati entro la prima metà di agosto.

L’approvazione preliminare della quinta rata del Pnrr rappresenta una buona notizia per l’Italia, che potrà continuare a investire in progetti cruciali per la sua ripresa e resilienza. Tuttavia, il processo decisionale non è ancora concluso e sarà necessario monitorare attentamente gli sviluppi nelle prossime settimane.

Photo: Corriere Marittimo 

News dal Network

Promo