Maltempo: ultimata evacuazione dei turisti intrappolati a Cogne

[epvc_views]

In seguito all’ondata di maltempo che ha colpito la Valle d’Aosta, è stata completata l’evacuazione dei turisti rimasti intrappolati a Cogne. L’operazione di soccorso, coordinata dalla Protezione Civile e supportata dalla Guardia di Finanza, ha visto l’impiego di elicotteri per trasportare in sicurezza circa 1.796 persone.

La situazione di emergenza è stata causata dall’esondazione del torrente Grand Eyvia, che ha gravemente danneggiato la strada regionale 47, l’unica via di accesso a Cogne. Le frane e gli smottamenti hanno reso impraticabile la viabilità, isolando completamente la località turistica.

L’evacuazione è iniziata all’alba del 1° luglio e si è conclusa nelle prime ore del 3 luglio. Gli elicotteri della Protezione Civile e della Guardia di Finanza hanno effettuato numerosi voli, trasportando i turisti al campo sportivo di Aymavilles, dove sono stati accolti e assistiti dalle autorità locali.

L’isolamento di Cogne ha avuto un impatto significativo sul turismo locale, con la stagione estiva ormai compromessa. Le autorità stanno lavorando al ripristino della viabilità e dell’acquedotto, ma si prevede che ci vorranno diverse settimane per riportare la situazione alla normalità.

I residenti e i turisti hanno espresso gratitudine per l’efficienza e la rapidità delle operazioni di soccorso. Tuttavia, c’è preoccupazione per le conseguenze economiche e sociali dell’evento, con molti che chiedono interventi strutturali per prevenire future emergenze.

L’evacuazione dei turisti intrappolati a Cogne rappresenta un esempio di efficace coordinamento tra le diverse forze di soccorso. Nonostante le difficoltà, l’operazione si è conclusa con successo, garantendo la sicurezza di tutte le persone coinvolte.

Photo: Il Messaggero

News dal Network

Promo