L’Agenzia delle Entrate si scherma ai contribuenti

[epvc_views]

Per scaricare il 730 precompilato richiede lo SPID.

Fin qui, niente di male. Il bello deve ancora arrivare.

Gli dai le credenziali complete di password ma non si accontenta neanche per niente: vuole il Livello 2 di sicurezza.

 

Una parentesi. La sicurezza, per l’Agenzia delle Entrate in particolare e per le istituzioni italiane in generale, consiste nella sicurezza di non riuscire a completare facilmente l’operazione. Andiamo a spiegare il perché, con il caso pratico.

Il Livello 2 di Sicurezza consiste in un Codice OTP (One Time Password. Tradotto in un italiano spiccio significa: ‘una botta e via’), ovvero un codice identificativo dell’operazione che si può utilizzare una volta sola e dura un tempo limitato per evitare trafugamenti e il furto d’identità.

Detto numero è detto anche Smart Code o Token (dal dispositivo informatico che lo genera).

Ma questo ‘benedetto’ OTP talvolta non arriva sul cellulare abilitato e non si riesce ad autorizzare l’operazione sul computer, che richiede questo passaggio prerequisito.

Conclusione, non si riesce a portare avanti l’operazione della dichiarazione fiscale.

Allora, si proverà a richiedere ASSISTENZA ma la maschera relativa non è funzionante.
Chi ha fatto il sito lo sa bene che questo servizio è stato abolito perché negli orari consentiti è preimpostato sull’apposito schermo descrittivo XX:00. Orari disponibili: MAI.

La disponibilità a richiamare il contribuente in panne è praticamente finta.

Ti ritrovi una maschera deprimente di “OPERAZIONE NEGATA” e non puoi rivolgerti a nessuno!

Anche la sostituzione dell’essere umano con delle pratiche informatiche e automatiche richiederebbe risposte più esaurienti dalla politica, che non ne dà indipendentemente dal colore politico.

Tanto, la regia è la stessa, sia per le comparse a sinistra che per quelle a destra del palcoscenico teatrale a cui hanno ridotto il Parlamento e il Governo nazionale.

Non è l’unica operazione bloccata su questi ‘benedetti’ cellulari che, da essere strumenti comodi, diventano barriere dietro cui le istituzioni si negano ai cittadini.

E’ diventata un’impresa pure contattare le banche e altri presìdi essenziali, che lo Stato forniva quando ancora esisteva anche dietro le comunicazioni telematiche.

Adesso?

Lo Stato lo si vede sempre meno, a meno che esso non si faccia sentire al suono di multe automobilistiche, assurte al ruolo di tasse occulte.

Il popolo dov’è, che dovrebbe pretendere più rispetto e più efficienza, per quante tasse paghiamo?

A guardare la partita di calcio per alcune categorie, a drogarsi per altre e a fare gli aperitivi di ‘Spritz e di Spruzz’ per altre ancora.

Ecco perché lo Stato si defila. Se non c’è nessuno che lo richiede!?

News dal Network

Promo